Pronto soccorso per persone ansiose

Pronto soccorso per persone ansiose

E’ capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di provare ansia.
Il cuore batte più velocemente, il respiro si fa affannoso, le mani sudano, si hanno vampate di calore, sensazione di avere le “gambe molli”, si prova una sensazione di disorientamento.
Questi sono i principali sintomi che possono essere ricondotti a un vero e proprio attacco d’ansia.
Il più delle volte capita in situazioni particolari, come per esempio prima di un colloquio di lavoro o di un esame, in previsione di una visita medica o di un appuntamento importante.

L’ansia di per sé è utile, poiché permette di attivare le nostre risorse personali per aiutarci ad affrontare al meglio un evento stressante. Di solito, infatti, l’ansia passa nell’esatto momento in cui termina la situazione che l’ha generata.

Tuttavia ci sono persone (e sono molte più di quante si pensi!) che si trovano alle prese con i sintomi dell’ansia anche quando non ce ne sarebbe – almeno apparentemente – alcun motivo. Mentre passeggiano per strada, quando sono al cinema a guardare un film, al pub durante una serata con amici… situazioni tranquille che, fino a quel momento, non avevano creato alcun disagio.

Lo scopo di questa piccola guida è fornire consigli pratici e utili per tutte le persone che si trovano ad affrontare momenti di leggera ansia legata alle piccole sfide quotidiane.
Resta sempre valido il consiglio di rivolgersi a un esperto psicologo psicoterapeuta della zona di residenza, nel caso in cui l’ansia risulti essere particolarmente pervasiva e limitante.

Esistono, come dicevo, alcune strategie utili a gestire al meglio l’ansia.

Vediamone alcune.

  1. Respira!

Ricorri alla respirazione diaframmatica (con la pancia) per scacciare i pensieri negativi ogni volta che si affacciano alla mente.
Ritrovare il proprio centro aiuta a calmare la mente e i pensieri, a gestire i sintomi fisici e a concentrarsi sul momento presente.

  1. Riporta l’attenzione sul momento presente.

    E’ importante non lasciarsi sopraffare dai pensieri catastrofici e dalla preoccupazione di cosa potrebbe accadere se si sta male o di cosa potrebbero pensare gli altri di noi.
    Ma consiglio di riportare la mente al momento presente. Prestare attenzione a ciò che ci circonda, il luogo in cui siamo, i colori, i suoni, la temperatura, i vestiti… aiuta ad allontanare la mente dai pensieri intrusivi e a ritrovare calma ed equilibrio.  
  1. Utilizza esercizi di rilassamento.

    Una tecnica efficace è il Training Autogeno, che, grazie ai suoi semplici esercizi, aiuta a gestire e ridurre i sintomi fisici legati all’ansia (tachicardia, respiro affannoso, mal di stomaco…), in pochi secondi e in qualunque posto ci troviamo.
  2. Ripeti mentalmente un mantra.

    I mantra derivano dalle tradizioni induiste e consistono in parole o frasi ripetute ininterrottamente. Utilizzate nelle pratiche meditative, hanno un effetto calmante.
    Alcuni esempi possono essere: “sono calmo”, “è tutto sotto controllo”, “andrà tutto bene”, “sto bene”, “non sta accadendo nulla di grave”.
  1. Se puoi, fai una passeggiata.

    Se ti è possibile, ti consiglio di fare due passi all’aperto. Stare nella natura aiuta a ritrovare la tranquillità.
    Se vivi in città, può aiutare anche solo allontanarsi per qualche minuto dalla situazione che ci causa tensione.